logo moonlight trip

Iran nordovest

Il nostro viaggio comincia da Tehran, la più grande città dell’Iran. Dopo aver visitato Tehran partiamo per Qazvin, La bella e storica città che fu la precedente capitale sotto l’impero “SAFAVIDE”, attualmente è un capoluogo provinciale, ma nel corso della storia è diventata un sempre più importante centro commerciale. “QAZVIN” ebbe un ruolo centrale in numerosi momenti storici dell’Iran. “QAZVIN” ha diverse costruzioni dall’era dei “SAFAVIDI”, risalenti al periodo in cui fu capitale dell’Iran. Una delle costruzioni rimaste e più famose è probabilmente il “Chehelsotoon”(quaranta colonne), che è la costruzione più interessante e vi sbalordirà con la forza della sua architettura persiana!
Dopo Qazvin partiamo per “Zanjan”, sulla quale sono state date diverse opinioni da scrittori e ricercatori. Secondo “jahangiri” (un libro storico) la città si è sviluppata durante l’impero “sasanide” (l’ultima dinastia prima dell’islam) e la città si chiamava “ZANDIGAN” e gradualmente diventò “ZANJAN”. Verso la fine del nono secolo, “ZANJAN” divenne disabitata. Durante l’impero “SAFAVIDE”, la città fu ricostruita e riprese la sua attività. Secondo i viaggiatori, i testi storici e gli studi archeologici, sembra che la città risalga a più di 3000 anni fa, nonostante le strutture attuali siano tutte relativamente recenti. “ZANJAN” è stata distrutta dagli attacchi dei nemici e poi la città è stata ricostruita sopra la città distrutta. “ZANJAN” si trovava sulla via della seta che partiva dalla Cina, attraversava l’India e giungeva in Europa e per questo motivo aveva attirato mille attenzioni!
Continuiamo il nostro viaggio verso TABRIZ” che ha una lunga e brillante storia che risale al 1500 A.C. “TABRIZ” ha molti monumenti che rappresentano lo sviluppo della architettura persiana nel corso dei secoli. Molti siti storici conservati nella città appartengono al periodo “SAFAVIDE” e “QAJAR”. I tour di Tabriz non dimenticano la visita della “tomba di shahriar”, “bazar di tabriz” (il bazar tradizionale e più grande dell’iran), “masjed kabud”( la moschea blu), “ey-goli park”…
Dopo Tabriz partiamo per “Saryen”, che è famosa per la sua acqua termale calda. La popolazione conta circa 8000 persone, ma d’estate, quando ci sono numerosi turisti, si arriva a 20.000 persone. La maggior parte dei turisti è di origine iraniana, attratta dal buon clima.
Dopo aver visitato Sareyn partiamo per andare a Gilan. La provincia di Gilan si trova nel sud del Mar Caspio. A sud del Mar Caspio le province principali sono tre: Gilan, Mazanda e Golestan. Infatti i turisti sono prevalentemente iraniani, in ragione del clima e del paesaggio verde, rispetto al deserto che copre la maggior parte del paese. Il nord dell’Iran era una meta ambita nel periodo Pahlavi, soprattutto tra i turisti stranieri, anche se la maggioranza dei turisti ora è di origine iraniana. Visiteremo Anzali, una città sul Mar Caspio e fondata circa 150 anni fa.
Dopo aver visitato queste meravigliose città, oltre ad altre piccole cittadine, attraverseremo nuovamente Qazvin per tornare a Tehran.

  • Day 1Ci troviamo all’aeroporto Imam Khomeini e ci trasferiamo in albergo, il primo giorno visitiamo il museo nazionale dell’Iran, il più grande bazar d’Iran e il museo dei gioielli dell’Iran.
  • Day 2Andremo verso “Zanjan”. Lungo di strada vediamo Qazvin, il Bazar di Qazvin, il palazzo di “Chehel Sotoon” e poi partiamo per Zanjan e vediamo la cupola di Soltanieh.
  • Day 3Partiamo per “Tabriz” e vediamo la moschea blu, la casa di “Mashrooteh” e il bazar di Tabriz.
  • Day 4ndremo al villaggio di Kandovan e nel pomeriggio torniamo a Tabriz.
  • Day 5Andremo verso Sareyn.
  • Day 6Andremo verso Anzali la città vicino a mar Caspio.
  • Day 7la città di Rasht e il villaggio di Masouleh.
  • Day 8Torniamo verso l’aeroporto Imam Khomeini.
Iran north east tour